Consigli concreti per trasferirsi in terra teutonica. Spero di fornire un aiuto a chi si accinge a fare il grande passo.

  1. Imparate il tedesco (vedi mio prossimo articolo) o abbiate almeno un livello di inglese decente tale da poter interagire con le persone.
  2. Prima di partire cercate e “possibilmente” trovate un lavoro. Ok l’avventura e il rischio, il motto chi non risica non rosica è assolutamente valido, ma per evitare situazioni “drammatiche” è meglio partire con un contratto di lavoro in tasca. Per trovare lavoro in Germania come fare?
  3. Cercate una casa. Cercare una casa in affitto in Germania se non si sa una parola di tedesco (e poco di inglese) è molto difficile. Se, inoltre, non si ha un lavoro è pressochè impossibile.  Per farvi un’ idea: se voi avete una casa in Italia e decidete di metterla in affitto, la dareste ad uno straniero che non parla la vostra lingua e in più non ha un lavoro?  Per trovare casa ci sono comunque diversi modi, che vi dirò cliccando qui.
  4. Anmeldung. Una volta che avete trovato casa, dovrete recarvi presso il municipio e fare l’Anmeldung ovvero la registrazione presso il comune di residenza. Dovete ricordarvi di portare con voi la carta d’identità e il contratto d’affitto dell’appartamento dove vivete. Non dovrete pagare assolutamente nulla e se non c’è molta gente, la cosa verrà sbrigata in 15 minuti. Con l’Anmeldung inizierà ad arrivarvi il canone da pagare per la Radio e la TV (Rundfunkbeitrag). Sono circa 17,50 euro al mese, li dovete pagare anche se non possedete Smartphone, TV, Radio o Computer. Se non li pagate non so esattamente cosa succede ma è meglio evitare rogne. Per fare l’Anmeldung avete circa due settimane di tempo.
  5. Dopo circa due settimane di tempo dall’Anmeldung dovrebbe arrivarvi per posta lo Steuer Id Nummer, che è il vostro numero identificativo per pagare le tasse. Dovrete comunicare tale numero al vostro datore di lavoro.
  6. Assicurazione sanitaria o Krankenkasse. Purtroppo non è come da noi che con la tessera sanitaria si fa tutto. In Germania dovrete scegliere un’assicurazione sanitaria. Ci sono diverse compagnie assicurative, la più comune è la AOK: https://www.aok.de/pk/uni/ , o la Technikerk Krankenkasse: https://www.tk.de.  Basta chiamare o connetersi al sito e un operatore vi dirà come fare. Non temete, la maggior parte degli operatori parlano perfettamente Inglese e per la AOK anche italiano. Una volta trovata l’assicurazione sanitaria, dovrete comunicarla al vostro datore di lavoro.
  7. Siete a buon punto, il più è stato fatto. Potete dormire sogni tranquilli, nessun crucco verrà a bussare alla vostra porta urlandovi qualcosa di incomprensibile.
  8. Cercatevi un medico di base. Non è per nulla difficile, basta digitare su Google: Algemein & Hausärtze + Comune di residenza. Poi recarsi dal medico e chiedere se ha posto. Un consiglio: prima di scegliere il medico di base chiedete ai vostri vicini o colleghi se conoscono un bravo medico di base, e recatevi da lui.
  9. Iscrizione all’AIRE, ovvero l’anagrafe italiani residenti all’estero. Qui si apre forse il capitolo più palloso di tutto il trasferimento. Non ho intenzione di trattare l’argomento perchè è abbastanza complesso e ogni caso è differente. Val la pena dire che è necessario registrarsi se si ha in mente di rimanere in Germania per più di un anno.
  10. Targa tedesca. Hai 12 mesi di tempo per cambiare la tua targa italiana. Non è assolutamente complicato e ti spiegherò come fare ciò in questa sezione. Va detto che hai 12 mesi per farlo se e solo se l’auto è intestata a te. Se l’auto è intestata ad un’altra persona sei libero di girare quanto vuoi.

Sei a posto. Mach’s gut!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.